Il diabete del tipo 1 si può sviluppare a qualsiasi età. Ma, negli ultimi anni la meta principale del diabete sono i bambini e addirittura i bambini al di sotto dei 5 anni. In Italia 10 anni fa venivano scoperti circa 70 bambini con diabete del tipo 1, mentre negli ultimi anni tale numero supera 100.


La caratteristica principale del diabete del tipo 1 è la totale assenza dell’insulina. Le cause sono ancora insufficientemente studiate. Alcuni esperti ritengono che il corpo a seguito di fattori esterni con il sistema immunitario distrugga le cellule beta del pancreas che producono l’insulina.
C’è speranza di una vita normale
I genitori spesso non riescono ad accettare il fatto che loro figlio sia affetto da diabete. Ma questa malattia non può essere celata. Tutti coloro che partecipano nella crescita del bambino devono esserne a conoscenza.
Sebbene i genitori non possano fare nulla per impedire la comparsa di questa malattia, essi in buona parte possono aiutare il trattamento corretto della patologia. Perché, fino a quando la malattia è sotto controllo, il bambino può sempre godersi una vita piena di qualità e più sana. La vita del bambino affetto da diabete è esigente, ma il bimbo non va assolutamente limitato. Occorre dargli il supporto e la comprensione e stimolarlo nei suoi obiettivi.
I genitori dovrebbero formarsi. Dovrebbero seguire dei seminari e laboratori per i genitori con figli affetti da diabete. In tale maniera potranno spiegare in modo chiaro e comprensibile al bambino quali sono le sue condizioni.
Come va trattato il diabete del tipo 1
Nel trattamento del diabete del tipo 1 vi sono due scopi. Il primo scopo è mantenere il livello degli zuccheri nel sangue quanto più possibile vicino ai valori normali, per evitare in futuro la comparsa delle complicazioni. L’altro scopo è far vivere il bambino diabetico in modo sano e produttivo.
Chiunque sia affetto da diabete del tipo 1, assume la terapia insulinica. L’insulina viene applicata con la siringa, penna per insulina oppure pompa per insulina. Con tale terapia si cerca di imitare la secrezione naturale dell’insulina che è bassa. Per una buona regolazione della glicemia nel sangue occorre che le dosi dell’insulina siano adeguate alla quantità di carboidrati che la persona affetta consuma nel singolo pasto.
Alimentazione regolare
La terapia insulinica nel trattamento di diabete del tipo 1 è essenziale. Tuttavia, il bambino deve introdurre un numero sufficiente di calorie nel corso della giornata per poter crescere e svilupparsi correttamente. Per tale ragione, oltre alla terapia base con l’insulina, si tiene conto anche dell’alimentazione regolare e bilanciata.
L’alimentazione del bambino affetto da diabete del tipo 1 è varia. Comprende tutti i gruppi elementari degli alimenti, carboidrati, proteine e grassi. Principalmente, dall’uso vanno eliminati solo i carboidrati concentrati come la marmellata e i dolci. Inoltre, occorre anche ridurre l’apporto dei grassi di origine animale. Perché il bambino non si senta escluso, i genitori dovrebbero adeguare la propria alimentazione a quella del figlio.
A seguito dell’ipoglicemia, quando il livello degli zuccheri nel sangue è inferiore a 3 mmol/L, si consiglia al bambino di prendere dei carboidrati semplici come il succo di frutta che solleverà velocemente il livello del glucosio nel sangue.